Palazzo Antonini-Belgrado

Provincia di Udine
Palazzo Antonini-Belgrado
Piazza Patriarcato 3
33100 Udine

Centralino
0432 2791

Fax
0432 279310

Uff. Relazioni con il Pubblico
0432 279440

Posta elettronica certificata

il cercapersone.
Siti tematici.
 

Centri aggregazione giovanile

Premessa
Concessione di contributi annuali ai sensi dell’articolo 26 della L.R. 27 novembre 2006, n. 24 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi agli Enti locali in materia di agricoltura, foreste, ambiente, energia, pianificazione territoriale e urbanistica, mobilità, trasporto pubblico locale, cultura, sport”, a sostegno delle attività dei centri di aggregazione giovanile, come definiti all’articolo 16, commi 2 e 3 della L.R. 23 maggio 2007, n. 12 “Promozione della rappresentanza giovanile, coordinamento e sostegno delle iniziative a favore dei giovani”.

Definizione
I centri di aggregazione giovanile sono definiti all’articolo 16, commi 2 e 3 della L.R. 23 maggio 2007, n. 12 come:
a) spazi, ivi compresi oratori e ricreatori dove vengono svolte attivita' di tipo educativo, ricreativo, sportivo, artistico e culturale rivolte ai giovani;
b) spazi dove le attività sono gestite in forma pubblica, privata o autogestita da organizzazioni giovanili a prevalente partecipazione attiva dei giovani;
c) spazi in cui le attività sono realizzate senza fini di lucro, con continuita', in sedi aperte al pubblico e senza alcuna discriminazione.

Beneficiari
Comuni, singoli o associati, Enti ed Istituzioni pubbliche e private, persone giuridiche private senza scopo di lucro.

Forme di intervento
Contributi finanziari per un importo complessivo annuo non superiore a euro 10.000,00 (diecimila/00) e non inferiore a euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00) per ciascun progetto e comunque fino ad un massimo dell’80% della spesa ritenuta ammissibile. Qualora il richiedente presenti più progetti, la somma dei contributi concessi al beneficiario, non potrà comunque superare l’importo di euro 12.000,00 (dodicimila/00).

Spese ammissibili
a) spese di affitto;
b) spese per il funzionamento della struttura quali le spese per la fornitura di corrente elettrica, il riscaldamento/condizionamento, l’acqua, il telefono;
c)  spese per l’acquisto di attrezzature e materiali relativi all’attività istituzionale per l’aggregazione giovanile, quali le attrezzature informatiche, gli arredi, i materiali d’uso, la cancelleria e i materiali promozionali delle iniziative;
d) eventuali retribuzioni per prestazione d’opera particolari, quali quelle necessarie per le piccole manutenzioni ordinarie della struttura e quelle necessarie per lo svolgimento e la conduzione di particolari laboratori o attività specifiche nell’ambito del centro di aggregazione.

Requisiti minimi per l’ammissione a contributo
a) realizzazione di progetti rivolti ad adolescenti e giovani di età compresa tra 14 e 29 anni;
b) apertura del centro di aggregazione per almeno n. 6 ore alla settimana;
c) aver già svolto per almeno un anno consecutivo attività che coinvolgono direttamente adolescenti e giovani di età compresa tra 14 e 29 anni.

Domanda
La domanda, soggetta ad imposta di bollo (esclusi i soggetti esenti per legge), deve essere presentata, sottoscritta dal legale rappresentante, entro il 31 marzo di ogni anno secondo il modello allegato e corredato da:
a) relazione illustrativa delle iniziative in programma con l’indicazione dei punti richiesti (vedi pagina 3 del modulo domanda);
b) copia del documento di attribuzione del Codice Fiscale e/o partita I.V.A. dell’Ente/Associazione;
c) copia dello Statuto vigente e dell’atto Costitutivo, se non già in possesso di questa Amministrazione e non più modificati;
d) dettagliato preventivo di spesa ed eventuali ulteriori introiti erogati o da erogarsi da altri soggetti pubblici e/o privati;
e) dichiarazione sostitutiva fiscale – esclusi gli enti pubblici - (mod. B);
f) richiesta di modalità agevolata dei pagamenti (mod. A);
g) copia fotostatica del documento di identità del legale rappresentante;
h) assenso al ricevimento delle comunicazione di emissione dei mandati di pagamento a mezzo posta elettronica (facoltativo).

*L’attuale normativa prevede che tutti gli atti della parte PRIMA della tariffa al DPR 26/10/1972 n. 642 siano bollati fin dall’origine, pertanto, la data della marca non deve essere posteriore alla data dell’atto. Si invitano perciò i cittadini ad acquistare prima la marca da bollo o ad evitare di datare i documenti prima dell’acquisto.

Rendicontazione
La rendicontazione deve essere presentata entro il 30 aprile successivo all’anno di erogazione secondo i modelli allegati
.

MODULO DOMANDA DI CONTRIBUTO CAG.doc

Regolamento per la concessione dei contributi annuali ai sensi dell’art. 26 della L.R. 27 novembre 2006, n. 24 e dell’art. 16 della L.R. 23 maggio 2007, n. 12 per il funzionamento dei centri di aggregazione giovanile.Domanda di contributo.
MODULO RENDICONTO COMUNI CAG.doc
Rendiconto (COMUNI) contributo concesso ai sensi della ex L.R. 3/2002 art. 5 comma 64 e seguenti per il funzionamento dei centri di aggregazione giovanile.
MODULO RENDICONTO ALTRI ENTI CAG.doc
Rendiconto (ALTRI ENTI) contributo concesso ai sensi della ex L.R. 3/2002 art. 5 comma 64 e seguenti per il funzionamento dei centri di aggregazione giovanile.
 Regolamento provinciale
Regolamento per la concessione dei contributi per il funzionamento dei centri di aggregazione giovanile di cui all’articolo 5, comma 64 della legge regionale 25 gennaio 2002, n. 3
 L.R. 23 maggio 2007, n. 12
"Promozione della rappresentanza giovanile, coordinamento e sostegno delle iniziative a favore dei giovani”.

Pagina aggiornata il: 15/10/2013 9.33 

A cura della Redazione Web -Nota informativa | C.F. 00400130308