Stakeholders

Le Giornate della trasparenza, espressamente previste dal decreto (150/2009), sono strumenti di coinvolgimento degli stakeholders per la promozione e la valorizzazione delle trasparenza nelle pubbliche amministrazioni.

Esse rappresentano un momento di confronto e di ascolto per conseguire due degli obiettivi fondamentali della traspa
renza:

  1. a) la partecipazione dei cittadini per individuare le informazioni di concreto interesse per la collettività degli utenti
  2. b) il coinvolgimento dei cittadini nell’attività dell’amministrazione al fine di migliorare la qualità dei servizi e il controllo sociale.

Poiché si ritiene importante evitare che le Giornate della trasparenza si riducano a momenti di confronto occasionali la Provincia aveva posto particolare attenzione all’attività preparatoria delle Giornata.

Si erano avviati, prima contatti telefonici preannunciando l’iniziativa e successivamente invitando i rappresentati delle associazioni di consumatori.

ANNO 2012

Il 14 dicembre 2012 la Provincia di Udine ha organizzato la sua I° Giornata della Trasparenza e quindi il primo incontro formalizzato con gli stakeholders.

Dopo una verifica è risultato quindi che le Associazioni presenti nel Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) aventi sede anche nella Provincia di Udine.

Alla prima Giornata della Trasparenza sono state invitate:

  • ADICONSUM
  • ADUSBEF
  • ASS. DIFESA E ORIENTAMENTO CONSUMATORI
  • CASA DEL CONSUMATORE
  • CODACONS
  • CONFCONSUMATORI
  • FEDERCONSUMATORI
  • MOVIMENTO IN DIFESA DEL CITTADINO 

 Il primo incontro ha avuto per tema:

  • Il Piano Triennale della Trasparenza;
  • La Carta dei Servizi;
  • Comunicazioni relative al Piano triennale della Performance che verrà sottoposto agli stakeholders nel 2013;
  • Presentazione Modulo segnalazione e reclami;
  • Presentazione modulo sul Gradimento dei servizi offerti.

 

Verifica e condivisione protocolli relazionali condivisi

In occasione di questo primo incontro con i portatori di interesse si è concordato di individuare insieme, Amministrazione provinciale e Associazioni di consumatori nonché altre associazioni specifiche, gli  ambiti di confronto con il Presidente e con i singoli Assessori; nel 2013  saranno perciò organizzati  incontri mirati.

Il prossimo anno  sarà pertanto data la giusta attenzione al rapporto diretto  fra amministratori e cittadini e sono previsti incontri dedicati specificatamente agli ambiti di intervento di ciascun referato.

E’ stato chiesto anche di stabilire insieme i protocolli relazionali più efficaci per migliorare il rapporto fra Provincia di Udine e utenza.

Le Associazioni hanno positivamente valutato l’impegno che la Provincia ha assunto per raggiungere gli obbiettivi stabiliti e hanno chiesto che le occasioni di incontro e discussione vengano accresciute.

Localmente,  l’esperienza di un  impegno delle associazioni di consumatori  accanto alla pubblica amministrazione  per un lavoro comune,  finalizzato a migliorare le relazioni fra enti e cittadini è stata segnalata come una buona pratica forse unica sul territorio e indubbiamente indispensabile .

La Provincia si è distinta perchè è stata l’unica, a loro conoscenza, che abbia avviato questa relazione diretta. 

Relativamente agli obbiettivi si era stabilito come importante individuare modalità relazionali per rendere più efficace ed agevole le future corrispondenze con le Associazioni e pertanto si è approfondito:

  • il confronto strutturato con gli stakeholders.
  • La definizione di appositi modelli relazionali con i quali interagire.

 Sotto il profilo dei protocolli relazionali è stato suggerito di:

  • segnalare, anche via e-mail, le novità che l’Amministrazione provinciale metterà in campo nell’ambito del Programma della Trasparenza in futuro, nonché di utilizzare lo stesso metodo relazionale anche per segnalare implementazione di servizi;
  • ipotizzare incontri futuri da realizzarsi nelle ore del tardo pomeriggio, ciò per favorire la partecipazione delle varie associazioni.
  • Dare avvio a incontri mirati con gli stakeholders considerando gli specifici ambiti di intervento.
  • Attivare sul sito della Provincia, sezione “Trasparenza e merito” sezioni relazionali aperte dedicate agli stakholders attualmente individuati con l’intenzione di ampliare successivamente tale sezione. Questo permetterà di rendere la sezione aperta e fruibile anche dai  portatori di interesse specifici con i quali si instaureranno relazioni future.

 Agli stakeholders sono stati presentati anche:

  • Il modulo segnalazione e reclami
  • La regolamentazione nella gestione di segnalazioni e/o reclami
  • Il modulo sul Gradimento dei servizi offerti

che sono stati valutati positivamente sotto il profilo della trasparenza e della buona relazione fra Pubblica Amministrazione e società. Per ora non sono state avanzate richieste di modifiche da parte dei portatori di interesse .

E’ stato ricordato che attualmente l’URP dà seguito alle segnalazioni che riceve sia verbali che via e-mail ma l’introduzione di una regolamentazione e di un modulo specifico,  pur non modificando la prassi,  rende standardizzato  il percorso delle segnalazioni e dei reclami fissando tempi e modi delle risposte.

Invece le risposte che si otterranno relativamente al Gradimento dei servizi offerti permetterà di migliorare le performance dell’Ente rendendolo sempre di più vicino alle esigenze dei cittadini/utenti.

ANNO 2013

Nel corso dell'anno 2013 sono state organizzate due giornate dedicate:

-   in data 25 novembre 2013 si è svolta la 1° Giornata della Trasparenza 2013 rivolta agli stakeholders interni della Provincia di Udine;

-   in data 27 novembre 2013 si è dato corso alla  2° Giornata della Trasparenza 2013 rivolta agli stakeholders esterni, ovvero le associazioni dei consumatori presenti sul territorio della provincia. 

Dopo una verifica è risultato che le Associazioni presenti nel Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) aventi sede anche nella Provincia di Udine, sono 8.

Alla 2° Giornata della Trasparenza 2013 sono infatti state invitate:

  • Adiconsum
  • ADUSBEF 
  • Ass. di difesa e orientamento consumatori
  • Casa del Consumatore
  • CODACONS
  • CONFCONSUMATORI
  • FEDERCONSUMATORI
  • Movimento in difesa del Cittadino

 

La Provincia di Udine procederà annualmente all’organizzazione della giornata della trasparenza, caratterizzando tale iniziativa in termini di massima “APERTURA” ed ascolto verso l’esterno (Delibera Civit n. 2 /2012).

ANNO 2014

Anche nel corso del 2014 il Programma verrà pertanto sottoposto alle valutazioni ed ai suggerimenti degli stakeholders di interesse generale, ravvisabili all’esterno nelle associazioni sopra esposte e all’interno nelle Rappresentanze Sindacali Unitarie – RSU.

Si attendono risultati sia sul fronte di una maggiore focalizzazione degli obiettivi strategici, di pertinenza degli organi elettivi, sia di efficientamento dell’azione amministrativa demandata alla dirigenza ed ai dipendenti pubblici.

In particolare, l’Ente punterà ad utilizzare i suggerimenti (sia verbali che scritti) formulati nel corso di tale giornata per la trasparenza per la rielaborazione annuale del ciclo della prestazione e per il miglioramento dei livelli di trasparenza utili per l’aggiornamento del presente Programma. A tal fine, si provvederà a predisporre idonei strumenti per la raccolta degli elementi in ordine ad eventuali disservizi riscontrati e, soprattutto, i relativi suggerimenti per il miglioramento.

Pagina aggiornata il 04.02.2016