“Infinitudine”, Morettin espone a palazzo Belgrado

S’intitola “Infinidutine” ed è l’esposizione dell’artista friulana Rosanna Morettin, allestita nell’atrio di palazzo Belgrado, sede della Provincia di Udine dove sarà visitabile fino al 15 marzo (lunedì, martedì, mercoledì 9-13, 15-16.30, giovedì e venerdì 9-13).
Oggi il vernissage della mostra che, in una ventina di quadri, propone una carrellata sul percorso artistico di Rosanna Morettin, che alla pittura si dedica da oltre 50 anni, prediligendo come soggetti la natura, il paesaggio montano, le tipiche case friulane e la carta. Originaria di San Paolo di Morsano, si avvicina all’arte nel suo soggiorno romano durante il quale si occupa di moda. Nascono così le prime opere figurative che ottengono subito riscontri positivi. Rientrata in Friuli si stabilisce a Udine dove prosegue la sua incessante attività artistica; al 1973 risale la sua prima esposizione personale. Il suo  interesse per la forma – coltivato fin dalle sue prime esperienze di stilista di moda – si manifesta lungo tutta la sua produzione: nei paesaggi, nelle nature morte, nelle marine, nei boschi, negli interni e fino alle più recenti “Carte” e “Attraverso”.

Socia del Centro friulano arti plastiche ha al suo attivo duecento eventi espositivi, numerosi i riconoscimenti nazionali ed internazionali. La sua arte fa parte di collezioni pubbliche e private in Europa e in molti paesi del mondo. Citando alcune delle location udinesi in cui sono presenti i suoi lavori si ricordano il Teatro Giovanni da Udine, la Biblioteca Civica Vincenzo Joppi di Udine, le Collezioni D’Arte Moderna e Contemporanea dei Civici Musei di Udine Casa Cavazzini.

Pagina aggiornata il 12.01.2018