Edilizia scolastica, continua il mandato della Provincia.

Fontanini accoglie positivamente la proroga di 3 mesi.
Oggi la consegna di nuovi serramenti allo Zanon per 500 mila euro.

La gestione delle scuole superiori resterà in capo alla Provincia di Udine per ulteriori tre mesi. Slitta, dunque, il passaggio previsto dal 1 gennaio 2017, scadenza che ha suscitato molta preoccupazione tra diversi sindaci sedi di scuole superiori tanto da richiedere alla Regione una proroga di tale trasferimento anche a fronte della disponibilità di palazzo Belgrado a continuare ad occuparsi delle manutenzioni. “Un’apertura parziale ma comunque apprezzabile – afferma il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, commentando la decisione del Consiglio regionale di venerdì scorso – in quanto è stato dato ascolto alle richieste dei sindaci che sono stati momentaneamente sollevati da nuove e complesse incombenze”.
Nei prossimi tre mesi, dunque, sarà sempre la Provincia di Udine a controllare i plessi, a intervenire per le manutenzioni e le riparazioni. Sono un centinaio gli edifici scolastici di proprietà in gestione, a questi se ne aggiungono quasi una trentina in affitto per complessivi 22 mila studenti accolti. “Un patrimonio molto vasto, dalla montagna al mare, di cui continueremo ad occuparci con molta attenzione” garantisce l’assessore all’edilizia scolastica Carlo Teghil. Dichiarazioni che giungono nella giornata in cui la Provincia di Udine ha concluso un ulteriore intervento: la sostituzione di una settantina di serramenti all’istituto Zanon (secondo lotto) per un investimento di 500 mila euro. “Un lavoro importante portato a termine nell’arco di pochi mesi – specifica Teghil – che valorizza la scuola, i docenti e gli allievi”.
Una straordinaria manutenzione molto apprezzata dalla dirigente Sylviane Beltrame (con lei anche la vicepreside Emanuela Cosatti) che si è detta rassicurata per il prolungamento in capo alla Provincia delle competenze sull’edilizia scolastica e sull’importanza di garantire standard adeguati alle strutture che ospitano di anno in anno un numero crescente di studenti. Il presidente Fontanini e l’assessore Teghil hanno preso parte alle premiazioni dei studenti dello Zanon che hanno preso parte a Telethon, alla rappresentazione teatrale per i 150 anni dell’istituto e alla gara di orienteering.
Tra i lavori che sono stati recentemente completati, rientra anche la ristrutturazione della palestra dell’Uccellis di largo Ospedale Vecchio, succursale dell’istituto in cui ha sede il liceo coreutico. E’ stata interamente sostituito il parquet, delimitati i campi da gioco, rifatti i bagni con l’aggiunta di servizi per i disabili e docce. Posizionati anche corpi illuminanti a basso consumo energetico e installato un nuovo impianto di riscaldamento collegato a pannelli solari. 70 mila euro l’investimento.

Pagina aggiornata il 19.12.2016