Spettacolo di fine anno dedicato al "Trio Pakai"

L'intramontabile folk del Trio Pakai è stato il protagonista dello spettacolo di fine anno della Provincia di Udine. Dal palco del teatro cittadino le melodie della storica formazione di Cleulis di Paluzza sono state interpretate da un trio di professionisti coinvolti per l'occasione - Sebastiano Zorza (fisarmonica), Marko Feri (chitarra), Alexander Paunović (contrabbasso)- che si sono alternati al cabaret di Caterina Tomasulo, Tiziano Cossettini e Claudio Moretti che ha presentato la serata.
Ma l'esecuzione più emozionante dello spettacolo, coordinato dall'associazione Canzoni di Confine con la direzione artistica di Valter Sivilotti, é stata quella che ha visto suonare nuovamente insieme due storici elementi del gruppo Paolo Morocutti e Stefano Paletti con Ennio Del Fabro e Gianluca Del Bianco.
Introdotti dal musicologo nonchè direttore del premio internazionale di fisarmonica Pakai Alessio Screm, con "L' ago di Ludario" e "Fantasia Slovena" hanno fatto un salto indietro nel tempo e, con il pensiero agli altri due compagni di viaggio Amato Matiz (Pakai, cuore pulsante della mitica compagine) e Genesio Puntel, hanno offerto al numeroso pubblico presente un assaggio dell'allegria e dell'energia che caratterizzava le loro seguitissime esibizioni. "Una pagina importante della storia del Friuli, la musica proposta dal Trio Pakai che ha girato tutto il mondo e alla quale era giusto riservare un sentito e doveroso omaggio" ha sottolineato il presidente Pietro Fontanini, nel consegnare ai musicisti le targhe di riconoscimento. "Cogliamo anche l'occasione per rendere merito a quanti sono impegnati nel portare avanti il ricordo di questo Trio e che hanno collaborato alla riuscita di questo concerto" ha aggiunto il presidente del Consiglio provinciale Fabrizio Pitton facendo riferimento all'Associazione Culturale Giovins Cjanterins di Cleulis, la Clape Culturâl la Dalbide di Cercivento, Hans Puntel, Celestino Vezzi.
E, in chiusura due storici brani, "Lignan" e "Aiar di fieste" di Pakai-Morocutti, sono stati brillantemente eseguiti dalle artiste dell'Ensemble “Artevoce” preparato da Franca Drioli: Michela Franceschina, Francesca Sanavro, Consuelo Avoledo, Federica Copetti, Milena Galasso, Carla Obolo, Helga Petris, Nicoletta Zilli, Sara Simondi e Megan Stefanutti;  con "Siare i voi" testo di Madre Teresa di Calcutta in versione friulana con musiche e arrangiamenti del maestro Sivilotti, il messaggio di auguri di Buon Natale

Pagina aggiornata il 09.01.2018